SALVATORE BARRESI TRACCIA IL PROFILO DEL CANDIDATO IDEALE A SINDACO DELLA CITTÀ DI CROTONE


1. Elezioni comunali 2011 – Quale profilo dovrebbe avere il futuro Sindaco di Crotone ?
Dal mio punto di osservazione partirei dal fatto che la città deve trovare un suo baricentro. Crotone ha cambiato natura, si sta dirigendo verso il terziario avanzato e non ci sono più le eredità visibili del passato industriale, come le aree ormai dismesse. Crotone potrebbe completare la metamorfosi se viene ridefinita urbanisticamente in chiave postindustriale come già avvenuto nelle città tedesche e anglosassoni. Sicuramente il candidato ideale deve essere crotonese, creativo, non schierato.
2. Crotone sta cambiando pelle, cosa si chiede a chi deve guidare la città per i prossimi cinque anni?
Credo che esiste una debolezza, cioè non si capisce quale visione della città si vuole. Abbiamo bisogno di qualcuno con una visione personale e convinta della città. Penso a un candidato tecnico e trasversale, che fa prendere forma al progetto, che ama la città e soprattutto la pensa.
3. Il più vicino a questo profilo?
Potrebbe essere un giovane adulto con una sua idea di Crotone: terziario avanzato, conti in ordine senza piglio aziendalistico, efficienza alla francese o alla tedesca, buon senso e con una visione futura dello sviluppo. Penso ad un concittadino con un background professionale maturo non legato ai palazzi ma proiettato nella città reale e che conosce i problemi della gente.
4. Esiste un’altra preoccupazione, quella dell’astensionismo.
Gli astenuti si recuperano solo se si recupera la dimensione sociale della politica. Nella nostra realtà dobbiamo coinvolgere i visionari, gente (per esempio, ce ne sono tanti nel mondo cattolico), in grado di immaginare una realtà diversa e calarla nella società.
5. Se non si trova nella società civile, dai partiti può venire un candidato credibile?
Non ho mai avuto pregiudizi figuriamoci ora. La mitologia della società civile è superata. Il candidato può venire dai partiti a patto che non sia ne troppo giovane, ne troppo anziano, deve essere metabolizzato da tutti gli elettori, deve saper comunicare bene e fare gruppo; un moderato con competenza tecnico-finanziaria, una collocazione politica chiara ma non ideologica.
6. Secondo Lei la città di Crotone è una città politicamente corretta?
Crotone è una città politicamente corretta ed il candidato Sindaco che dovrebbe guidare la nostra realtà nei prossimi anni dovrebbe avere un profilo alto, che sappia interloquire con la classe dirigente della città – che abbia un profilo politico chiaro – che abbia anche il coraggio di rompere con qualcuno dei nostri stereotipi, ma sia ben fermo sui punti fondamentali, lo sviluppo, il lavoro, la cultura e i giovani.
Salvatore Barresi